…Massimo De Paoli…

Forse un pò troppa enfasi??

Forse, ma dal 1’10” aprire bene le orecchie e ascoltate cosa dice Massimo De Paoli .. il dramma del settore giovanile lo incontriamo in molte partite…che che se ne dica, ad ogni aggiornamento, corso etc vedo sempre tante teste che annuiscono…. ma poi, sempre le stesse teste, quando ci si confronta sul campo, tragicamente al sabato e alla domenica chiedono ai piccoli amici il giro palla, lanciano i pulcini alla caccia del pallone sui rinvii del portiere oltre la linea nemica, esordienti ammaestrati allo scarico sistematico che se salti l’uomo salti il terzo tempo…., attivazioni viste sull’almanacco del 1972, mister dei giovanissimi che con la squadra selezionata nata entro la prima settimana di gennaio (quello nato a febbraio panca, marzo in tribuna), al 10° goal su schema da palla inattiva urlano alla tribuna: “….sono meglio di Zeman, ormai li guido con il joystick…” (giuro! vera, sentita in stagione 2014/2015 gli amici sanno) Allievi che oggi si gioca con il 3-4-3 ma poi passiamo al 1-4-2-4…. e mi fermo al discorso tecnico, non voglio neppure sfiorare il contesto educativo e comportamentale…

Poi alle riunioni periodiche con i genitori mi si chiede: ma perchè noi non facciamo come gli altri? Possibile che dobbiamo essere sempre noi a chiedere qualcosa di diverso? Siete sicuri di non essere voi a sbagliare? Domande legittime… ma noi cerchiamo di fare come gli altri…..si altri altri (quelli giusti però).

Quegli altri che purtroppo non arrivano ogni settimana, e che aspettiamo di incontrare con il cerchio rosso sul calendario, magari per condividere piacevolmente anche il terzo tempo…

Perchè i nostri ragazzi hanno il diritto di ricevere competenza e abbiamo il dovere di mettere al centro del nostro progetto la crescita dei nostri ragazzi…